venerdì 27 novembre 2015

Bagno, Bagno delle mie brame

Buongiorno Cari Amici,
voglio cominciare questo post ringraziandovi per la vostra affluenza tra le pagine di questo blog, siete davvero tanti, questo è un ottimo feedback per me, che mi permette di avere la consapevolezza che i contenuti vi interessino e vi piacciano, vi ringrazio davvero.
Mi scuso per la discontinuità con cui scrivo, le mie intenzioni sono davvero quelle di potervi dare un appuntamento fisso, devo organizzarmi meglio e vi dirò!!
Nel frattempo abbiate pazienza. 
E grazie ancora, repetita iuvant!

Voglio tornare oggi in ambito di housekeeping parlando della stanza alla quale io dedico maggiore attenzione 7 giorni su 7, ovvero il BAGNO. Io mantengo il bagno pulito 7 giorni su 7: faccio una pulizia più accurata un giorno ed una pulizia di routine gli altri 6; un'abitudine di cui mi ritengo abbastanza soddisfatta, non ho, infatti, tracce di calcare da nessuna parte, facendo così investo 5 minuti ogni giorno e 15 quando "pulisco" a fondo, e, non svenite, ne trae beneficio anche il mio  io interiore.
Quest'ultima affermazione sembra da pazzoide ossessiva compulsiva, ma c'è una base scientifica dietro a ciò,ve l'assicuro! Non ho approfondito grandemente la cosa, ma la psicologa, che ha curato due o tre incontri del nostro corso prematrimoniale, ci disse che c'è una buona percentuale di donne che trovano il massimo piacere nel pulire il bagno, mentre la fetta maggiore della sfera maschile, credo, se non ricordo male,  nel mangiare. Una delle cose che fa sentire meglio la maggior parte delle donne è pulire il bagno. Ora se tra di voi ci fossero donne, femministe, che volessero querelarmi per un'affermazione del genere, posso anche capirle, ma io non mi sento di discuterne la veridicità, dato che per me è così, proprio così.
Vorrei vedere le vostre facce ore :)
Comunque oggi voglio parlare della pulizia a fondo del bagno, vi do appuntamento al prossimo post per quella quotidiana.

PRODOTTI



Come per la pulizia dell'acciaio inox in cucina, c'è un prodotto a cui mi affido da anni, che ritengo davvero unico ed inimitabile, cerco di cambiare, provo altre cose, ma niente è come lui, anche nella sua stessa casa madre non ce n'è uno pari.

Io qui non voglio fare pubblicità più o meno occulta, ma davvero per  me l'anticalcare è uno e soltanto uno, lui. Come non solo pulisce lui, ma, soprattutto, come mantiene pulito lui, non lo fa nessuno! Nemmeno i suoi fratellini colorati (quello igienizzante, ad esempio, fa una schiuma per sciacquarla via occorre acqua a secchiate; quelli spray sono troppo diluiti a mio dire, se lavorano bene nella routine di tutti i giorni, non mi sento di consigliarli per quella a fondo).
Se le multinazionali sono brutte e cattive per molti motivi, io vorrei dire, che nel mio inutile piccolo, cambiando tre stati in un anno, trovo conforto nell'andare al supermercato e trovare quei prodotti a cui sono davvero affezionata.
Qui in Olanda VIAKAL si chiama ANTIKAL (anche in Francia  mi sembra di ricordare), per dire che la prima volta che sono entrata nel supermercato olandese, tra zucchine giganti, carne tagliata con l'accetta, verdura mai vista prima, alla vista di ANTIKAL, P&G, posso dirvi che sono stata contenta. :) Comunque andiamo oltre, così evito un TSO da parte vostra :). 

Detergente per wc
Qui non c'è un mio preferito, ora sto usando, quello che credo sia il corrispettivo italiano di Anitra WC, alla lavanda,  senza infamia senza lode, era in offerta, se dovesse ricapitare l'offerta lo riprenderò.

Spray per vetri
In Italia un altro mio must è Ajax Crystal Clean, ottimo, non lascia aloni, pulisce benissimo, ma in Olanda non c'è stato verso di trovarlo, ho ripiegato su quello blu classico, ma non è lo stesso prodotto.

Spugne
Una giallo verde qualsiasi, il mio amato panno spugna Eudorex Sanital, e il panno Doccia , del panno carta, un panno per pavimenti.




Io procedo in questo modo:
  • Su lavandini, bidet, cabina e piatto doccia, vasca da bagno, verso il prodotto puro,  lo stendo meglio con la parte abrasiva della spugnetta gialla\verde, faccio agire un minuto, sciacquo prima con acqua semplice, poi con il panno spugna e asciugo o con il panno carta o con il  panno Doccia Eudorex.
  • Spruzzo Ajax sullo specchio e asciugo immediatamente con il panno carta.
  • Per quanto riguarda le mattonelle DI TUTTO IL BAGNO (io le mantengo pulite tutte le settimane!), le tubature a vista, i mobiletti, metto una goccia di VIAKAL sulla spugnetta, ben risciacquata da prima, su di essi passo con quella: non vado direttamente con il prodotto perché poi per risciacquare tutto mi ci vorrebbe un'idropulitrice, mentre,  così facendo, passando poi il panno spugna inumidito, me la cavo con una sola passata e finisco asciugando sempre bene tutto.
  • verso il detersivo per il wc su tutte le pareti interne del wc,anche nell'acqua di fondo e vi  immergo lo spazzolino da wc. Lascio agire tutto il tempo che mi serve percompletare la pulizia e perchè si asciughi il pavimento. Passato questo tempo, tiro lo sciacquone, avendo cura di strofinare con lo scopino tutte le pareti interne del wc.

  • Ora, avvalendomi di un termine proprio del mio navigatore, i POI (point of interest) che dovete non perdervi nella pulizia sono: tutti i punti d'incontro delle parti in acciaio con quelle in ceramica\vetro\resina, ovvero intorno al rubinetto, intorno alla piletta (tecnicismo, per "tappo") del lavandino, tutte le tubature e le mattonelle dietro alla colonna del lavandino, del bidet e del water, i punti di aggancio della tavoletta del water, la spalliera\termosifone, maniglie o attaccapanni, bicchiere degli spazzolini e porta saponi vari. Parte interno della finestra e davanzalino, luci. Spostate tutto, passate sotto a tutto. Prestate cura ai "dietro". 

  • Cospargete bene di anticalcare tutta la cornetta della doccia\vasca,e lasciate agire un minuto, e poi aprendo l'acqua, risciacquate semplicemente.
  • Due o tre volte l'anno io chiamo in causa anche Monsieur in Gloves e con un pappagallo gli faccio smontare i filtrini dei rubinetti e li immergiamo in acqua ed anticalcare una notte intera;  la mattina dopo li rimonta ben benino. Un'operazione semplice semplice, che vi previene tante scocciature!


 Il water e la doccia meritano anche loro dei post a parte, un approfondimento maggiore(che seguirà questo, abbiate fede), :).
Concludo post e pulizia dicendo che alla fine passo l'aspirapolvere e lavo il pavimento con panno bagnato con acqua e il fondo di un tappino di un detergente qualsiasi per pavimenti. Una spruzzata del deodorante per ambienti preferiti e via...
Vi do appuntamento al prossimo post, lasciandovi con delle foto di bagni da sogno, il primo, il mio preferito in assoluto, era il bagno personale della padrona di casa del castello di De  Haar, 25 m2 di bagno con annessa cabina armadio,decorato con marmo rosa e rubinetteria in oro zecchino! Bellissimo! 
Vi abbraccio
Kastel de Haar


LOVELY 
MADAME IN GLOVES