martedì 22 settembre 2015

Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie...e nel cambio di stagione i vestiti

Oggi è 22 settembre, siamo in AUTUNNO.
AUTUNNO vuol dire romantici alberi colorati (dalle fatine of course) di toni caldi e ambrati, AUTUNNO vuol dire venticelli freschi che causano lo svolazzare di foglie arrivate al fine della loro vita,
AUTUNNO vuol dire serate a guardare le serie tv preferite (finalmente ricominciate!)sotto una bella,morbida, calda copertina,sorseggiando una fumante tisana, nella nostra MUG del cuore.
AUTUNNO vuol dire (mettetevi seduti) CAMBIO DI STAGIONE detto anche cambio dell'armadio...per chi lo fa!

In questa prima puntata (di diverse, vedrete) sull' argomento CAMBIO dell'armadio , voglio rivolgermi a voi, si voi, che state trovando il coraggio per cominciare.
Ecco a voi 10 (eh se non son 10 che razza di guida sarebbe?!?) consigli che voglio darvi per cercare di non tirare giù , neanche con il pensiero, santi, fatine o mini ponies (per favore, servono per l'arcobaleno nel mondo) durante l'arduo compito:


1.Chi ben comincia è a metà dell'opera, quindi facciamo che sia un giorno /mattina/pomeriggio, tutto per voi, non dovete avere fretta di andare da nessuna parte, dovete dedicarvi ai vostri vestiti; loro meritano tutta la vostra attenzione, in quello che potrebbe anche essere l'ultimo giorno in casa vostra, con voi, i loro padroncini. Mettete della musica, bella, secondo i vostri gusti, io vado di classica, ma la vostra playlist preferita andrà benissimo; lavatevi il viso, avete quel campioncino di scrub ancora da provare, perchè no, esfoliamo le cellule morte prima sul viso e poi nell'armadio, applicate una bella crema idratante, anti ossidante, antirughe (per evitare che le smorfie della giornata abbiano la meglio sulla pelle!!!) e via apriamo ante cassetti porte scatole....ah l'avete accesa una candela profumata, fatelo... magari alla lavanda (dal potere rilassante)?

2. Vi consiglio di procurarvi delle ceste/scatole di varie misure, dei gessetti profumati(o profumatori di armadi di altro genere), dei copri abiti, delle spazzoline levapelucchi (o rotoli adesivi), delle bustine con la chiusura ermetica (come queste di ikea). Vi sconsiglio caldamente le buste sotto vuoto, quelle che necessitano dell'aspirapolvere, perchè una volta aspirate, vadano sotto vuoto. Non esiste una busta che riesca a fare una cosa del genere, al mondo, io ho provato anche quelle della Vorwerk, al modico prezzo di 20 eurini l'una: non ce la fanno manco loro..nope.. Evitiamo di ricreare in casa una scena simile a quella di I love shopping, esilarante certo, ma no, meglio di no...diamo al cinema quel che è del cinema e a casa nostra quel che è di casa nostra...diceva così il saggio?

3.Cominciamo dalle scarpe, facili da valutare :

  • sono rotte?si, buttatele!
  • Sono rotte? No. L'avete mai indossate? No, non è che mi piacciono poi così tanto; no, sono scomode a morte; no, me l'hanno regalate e...boh io non l'avrei comprate così; no , in effetti, non sono proprio il tipo da super flat/tacco 15 e plateau. Bene, datele in beneficienza, alla caritas, nei cassonetti appositi, alle asssociazioni che se ne occupano.
  • Sono rotte?No, l'avete mai indossate? Si. Vi piacciono ? Si! Sicure?SI!!! Bene, in tal caso conservatele: a me, a questo scopo piacciono molto le scatole di stoffa Skubb, IKEA,(A.) che hanno un profilo velato, che permette di vederne il contenuto e, se non avete tanto spazio, ospitano anche due paia di scarpe disposte ad incastro. Cercate di pulirle prima di conservarle (soprattutto la soletta) e se volete , mettete un gessetto in ogni scatola. Se avete ancora meno spazio, riponetele scarpe, paio per paio in sacchetti plastica, come quelli ISTAD, IKEA ,(B.) sempre con il solito gessetto, per poi riporle in una grande scatola, dove indicherete, con un'etichetta, “Scarpe P/E”, che fa tanto vogue addict :)(C.).


4.Passiamo ai vestiti, tirate giù sul letto, se avete l'armadio in camera da letto, o sul pavimento (pulite prima nel caso) tutto ciò che possedete : abitini, pantaloni, camicie, tshirt, tutto tutto tutto. Ma quanta roba può stare in un armadio? Soprattutto estiva? Infinita. (E.)

5.Cosa tenere? Amiche mie bellissime, qui vi voglio piene di voi, nel pieno della vostra capacità di intendere e volere, ve ne prego, lasciate alle spalle ogni romanticismo\sentimentalismo\, uccidete la parte di accumulatore/accumulatrice seriale che è in voi e vi prego, andate in cucina , prendete due belle buste , una può essere anche della spazzatura, tornate dove eravate e cominciate a buttare tutte le cose con: buchi, pallini, una forma diversa da quella di fabbrica, tutta la roba a cui avete assegnato l'etichetta”di casa”, “se decidessi di iscrivermi in palestra?”, stinta, macchiata inesorabilmente...vi prego, buttatela. No, non ci sono se e ma, se una cosa è rovinata va buttata. Non dovete girare per casa come delle straccione, non dovete andare a correre come delle senzatetto. Avete bisogno di spazio, liberatelo!! 
Ecco che vi rimane un altro bel gruppo di vestiti mai indossati nell'ultima stagione, ma intonsi, forse alcuni hanno ancora il cartellino, la domanda che il vostro cervello deve farvi è “PERCHE'?” perchè non l'avete indossati?a questo punto tre sono le possibili motivazioni con relative conseguenze:
  • Non c'è stata occasione: capita in effetti di avere abiti estremamente eleganti, ma non ci sono stati eventi\matrimoni\battesimi...ecc in cui non si è avuto modo di sfoggiarli, e tuttavia ci piacciono, ci stanno bene (siete sicure? Provateli per sicurezza e whatsappate un selfie alla vostra amica\mamma\sorella per chiedere conferma di ciò), allora conservateli, con una busta per abiti apposita, appesi magari nella parte alta dell'armadio, o nell'armadio dove conservate gli abiti dopo il cambio.(D.)
  • Non sono più della vostra taglia...metti che ingrasso? Metti che dimagrisco? Allora care amiche belle, allora e solo allora ci penseremo, vi comprerete qualcosa della taglia giusta, restringerete quello che avrete indossato fino ad allora...vedremo, ricordate una delle due buste che vi ho fatto prendere? Una l'avete usata già, questa la userete ORA(!!!), con destinazione d'uso: cose da donare\vendere su depop, regalare , fate voi, l'importante è che ora mettete tutto quello che non è della vostra taglia nella busta e ve ne sbarazzate il prima possibile..Si. Vi dico di SI!!
  • Non ci piacciono, non sono di moda, quest'anno non andava il pervinca , ma magari l'anno prossimo...e niente tornate al punto precedente, l'anno prossimo e gli anni a seguire vedremo, non c'è motivo di conservare nulla di tutto ciò. Punto.

6.Cosa è rimasto? Non dite: “Niente!”, e non fate la faccia da gatto con gli stivali, eh?! Dovreste, immagino, avere dei costumi, delle canotte, dei prendisole, gonnine e pantaloncini, tshirt e jeans. Questi ultimi due valutateli un attimo: potrebbero andare bene anche per l'autunno? Magari abbinati ad un cardigan e dei boots? Ecco se vi vestite a strati, come me, io vi consiglio di non riporli via.

7.Come Riporre via le cose salvate? Piegate tutto per bene, riponetele a gruppi (per tipo o colore) prima in buste, tipole ISTAD , di cui vi parlavo prima, e poi in una scatola, meglio se di plastica, con coperchio e solita etichetta vogue addict.

8.Prendiamo ora le cose A\W 2015\16, ovvero le cose che avrete riposto via a marzo, senza la mia supervisione e il mio occhio attento e severo e sistemate tutto nell'armadio...ma manco per niente!!!! Ora dovete rianalizzare tutto , ricominciando dal punto 4!!!!!!!!!!!

  • mettete tutto sul letto;
  • buttate i pezzi rovinati, che so che avete conservato e non so da quand'è che li state mettendo e togliendo dall'armadio;
  • decidete cosa tenere e donate\vendete\regalate il resto.
Solo e soltanto ciò che è avanzato merita di essere sistemato finalmente nell'armadio.

    9.Come sistemiamo tutto nell'armadio? Ci sono due sistemazioni, secondo me, possibili, tra tutto quello che ho letto in giro, quella alla Carla Gozzi, e quella alla Marie Kondo; io seguo la seconda, ma voi fate come preferite, purchè sia un modo efficiente, ovvero non è che domani l'armadio è magicamente tutto per l'aria!?! Dicevamo:
    • Metodo Carla Gozzi: fate già dei mezzi abbinamenti con tutto ciò che avete, selezionando cose per il giorno, per il tempo libero, per la sera, per le cerimonie , e nell'armadio dedicate un pezzettino ad ognuna di esse, appendendo tutto , accessori compresi.
    Vantaggi: fate una volta il lavoro, ma poi decidere cosa mettere o addirittura comprare, sarà molto più semplice.
    Svantaggi: non va bene per chi ha poco spazio, non ha molti vestiti e alcuni di loro,a seconda degli abbinamenti, viene sfruttato per più occasioni.
    • Metodo Marie Kondo: (avete letto “Il Magico Potere Del Riordino”? No? Vi consiglio di farlo,non sarete più la stessa persona dopo) appendete solo le cose che vanno appese (abiti, camicie, giacche e cappotti), il resto piegatelo e, se avete dei cassetti, riponeteli li, altrimenti usate delle ceste o scatole senza coperchio, da mettere in basso nell'armadio. In che ordine disporle? Per quelle appese, dal più lungo al più corto, decidete voi se da destra a sinistra o viceversa, e nell'ambito della stessa lunghezza, dal più scuro al più chiaro. Quest'ultimo criterio va applicato anche per lescatole/cassetti , in cui avrete riposto le cose da piegare, per la biancheria intima, calze e calzini.
    Vantaggi: non serve molto spazio, e ogni volta che aprirete l'armadio sarete invasi da un dolce momento di pace interiore.
    Svantaggi:bisogna essere molto ordinati, ogni volta che si ripone il bucato, ad esempio, si ricomincia praticamente da capo, non si ha il colpo d'occhio sugli abbinamenti e, dovrete, quindi, pensarci un attimo e cercare le cose a cui avete pensato.


    10.Ok. Abbiamo finito, tutto è in ordine, dentro e fuori, ci sentiamo più sollevate e amiche, ora vi meritate un premio.

    Guardate l'armadio, sicuramente mancano due o tre capi che vi permettono di rendere attuali le cose che avete , che rispecchieranno sicuramente il vostro stile, ma necessiteranno di un tocco in più per renderle adatte alla stagione entrante. Quest'anno sono tornati i mitici seventies, avete, ad esempio, una borsa di cuoio (glitterroom F.) ed un bel cappello a falda larga (HM G.)?
    Nelle riviste vediamo anche il total black,  un po' androgino, con un tocco di bianco, ad esempio, se non l'avete già, pensate ad una camicia con fiocco, austera ma intramontabile.(Zara I.) Ce l'avete un bel cappottino? Un'idea potrebbe essere prenderne uno a mantella, color cammello, adatto ad outfit (e a tutte le taglie;) )(Zara H.), od uno più rigoroso, grigio, ghiaccio o ad antracite, passpartout per lavoro o cerimonie(Benetton J.). Insomma Buon Shopping (mirato e coscienzioso) e grazie per essere passate di qui.





    Lovely
    Madame in Gloves